Douglas Costa e Bernardeschi, le nuove armi della Juventus

Nel calcio, come nella vita, ripetersi non è mai facile. E meno nel campionato italiano, uno dei più difficili ed esigenti in assoluto, dove la competitività è molto elevata e nessuna squadra regala niente. Ma la Juventus, agli albori della stagione 2017-18, per l’esattezza la 119 esima della Serie A, vuole continuare a scrivere la storia di questo campionato e punta al settimo Scudetto consecutivo, come ben evidenziano i pronostici stilati nel precampionato. Per farlo, la società torinese ha deciso di puntare su un ulteriore miglioramento della rosa a disposizione, pensando soprattutto di rinforzare la trazione anteriore, quell’attacco che l’anno scorso ha avuto poche alternative a Higuaín, Dybala, Cuadrado e Mandzukic, anche a causa dell’infortunio del giovane croato Pjaca. E le mosse decise della Juventus nella finestra di mercato attuale sono già state culminate dagli ingaggi di due ali veloci e tecniche come il brasiliano Douglas Costa e l’italiano Bernardeschi.

In tal modo, Massimiliano Allegri potrà disporre di una varietà maggiore di soluzioni dalla cintola in sù, per migliorare le cifre realizzative di una squadra che l’anno scorso ha sì vinto il campionato ma non ha spiccato per gli eccellenti numeri in attacco. Dove invece ha sempre primeggiato la Juventus, ossia in difesa, qualcosa potrebbe scricchiolare, almeno all’inizio. Questo perché l’addio di Leonardo Bonucci, leader difensivo in rotta con il tecnico toscano, dovrà essere metabolizzato. La cessione del difensore perno della nazionale al Milan di Vincenzo Montella per 40 milioni di euro è stata una scelta della società, che nell’immediato punterà su Rugani e in futuro su Caldara, l’anno scorso tra i migliori difensori della Serie A e rivelazione con l’Atalanta di Giampiero Gasperini. Con Buffon in porta e Barzagli e Chiellini come pretoriani e maestri, il prossimo centrale della Juventus sarà ben accudito e istruito per proteggere la difesa della squadra più titolata d’Italia.

Ora che manca meno di un mese al nuovo campionato, che avrà inizio il fine settimana del 20 agosto, la Juventus continua comunque a muoversi sul mercato e ha fatto capire che neanche quest’anno intende regalare niente con gli acquisti dei già menzionati Douglas Costa e Bernardeschi. Si tratta di due esterni d’attacco che amano il dribbling e rientrare sul sinistro, ossia due tipi di calciatore simili ma unici nel reparto offensivo bianconero, dato che Dybala riveste principalmente il ruolo di trequartista puro. Tuttavia, non è da escludere che Marotta e Paratici, i due direttori sportivi incaricati di fare mercato, non stupiscano tutti con l’ennesimo colpo a sorpresa, magari in difesa, dove all’addio di Bonucci si è sommato quello di Dani Alves, partito al PSG a parametro zero. Uno degli obiettivi della dirigenza bianconera è il greco Manolas, di proprietà della Roma, che per poco non lo ha venduto allo Zenit San Pietroburgo. Il difensore giallorosso rappresenta una sicurezza come ultimo baluardo, vista la sua solidità fisica e il suo temperamento. Il mese e passa di mercato che rimane dissiperà gli ultimi dubbi al riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *